Dermatite Seborroica Neonato Bambini

Dermatite Seborroica nel neonato e bambini

La crosta lattea, o più nota con il nome di dermatite seborroica neonatale, è un problema che colpisce il cuoio capelluto di diversi neonati e bambini, già alla nascita o tra le prime settimane di vita, ma regredisce da sola nel giro di pochi mesi. Questa si manifesta con segni ben chiari riguardanti la desquamazione cutanea, che molte volte si presentano con croste untuose e squame, di colore giallastro e localizzate su diverse parti del corpo, specialmente sul cuoio capelluto.

E' possibile acquistare direttamente online dei prodotti specifici per la cura della dermatite seborroica: ecco alcune offerte.

I migliori prodotti per la cura della dermatite seborroica

Bestseller N. 1
Unifarco Ceramol Ds Dermoshampoo - 200 ml
558 Recensioni
Unifarco Ceramol Ds Dermoshampoo - 200 ml
  • Prodotto di qualità
  • Pratico ed utile
  • Seguire le indicazioni d'uso
Bestseller N. 2
Ducray Pierre Fabre Kelual Ds Crema - 40 ml
212 Recensioni
Ducray Pierre Fabre Kelual Ds Crema - 40 ml
  • Senza profumo
  • Attenua la sensazione di prurito e gli arrossamenti
  • Dermatologicamente testata
Bestseller N. 4
Isdin Nutradeica Gel Crema Viso, Trattamento Viso per pelle a tendenza seborroica - 50 ml
1.028 Recensioni
Isdin Nutradeica Gel Crema Viso, Trattamento Viso per pelle a tendenza seborroica - 50 ml
  • Specialmente indicato per la dermatite seborroica nel viso: eccesso di sebo, desquamazione, prurito ed eritema.
  • Riduce la desquamazione, allevia il prurito, calma il rossore.
  • Formula non comedogenica, oil free. Effetto matificante
  • Texture leggera ad assorbimento immediato.
  • Ogni giorno pelle libera da rossore e desquamazione.

Crosta Lattea: la Dermatite Seborroica nei bambini

Dermatite Seborroica Neonato Bambini

L’arrossamento associato alla crosta lattea tende a essere più evidente attorno alle orecchie, sulle palpebre, sulla fronte, sulle sopracciglia e molto spesso anche nella zona perigenitale. La dermatite seborroica si presenta in diversi bambini, ma scompare da sola senza l’utilizzo di farmaci e prodotti specifici. Per fortuna parliamo di una condizione che di solito non crea prurito, e che non desta altri fastidi al bambino o al neonato che ne è affetto. Tuttavia, esistono quei casi gravi, in cui è necessario ricorrere a determinate cure.

Le cause che scatenano la dermatite seborroica nei bambini non sono ancora ben chiare, ma sappiamo che questa può essere dovuta a una iper-produzione di sebo delle ghiandole sebacee della cure, tuttavia non si conosce il fattore che scatenante. Si suppone che il motivo per il quale i bambini sviluppano la dermatite seborroica, sia dovuto a una eccessiva produzione di ormoni dalla parte della madre dopo il parto. Invece, secondo altre teorie, la crosta lattea nel bambino può essere provocata da allergie e intolleranze alimentari, come ad esempio le proteine del latte o del lattosio.

Dunque, la pelle dei più piccoli è molto delicata e soggetta ad arrossamenti, desquamazioni e irritazioni. La dermatite seborroica nei bambini può essere riconosciuta in diversi modi, per esempio vi è una dermatite da pannolino, che prevede l’arrossamento della pelle del sedere e dei genitali, la quale è causata da un determinato lasso di tempo della pelle a contatto con i “bisognini” nel pannolino, che appunto non la lasciano traspirare. Molti genitori si chiederanno com’è possibile curarla, quindi, anche se tale disturbo tende a risolversi spontaneamente, con probabili recidive durante i primi anni di vita, è possibile lenire con oli vegetali le zone colpite da questa patologia, accelerandone la velocità di ristabilimento fisico. Questi olii devono essere lasciati agire sulla cute per diversi minuti prima di eseguire il lavaggio con l’apposito prodotto delicato per i più piccoli. Inoltre, a differenza dalla dermatite seborroica sui capelli, per quanto concerne la crosta lattea, possiamo affermare che non devono essere utilizzate creme a base di grassi animali, le quali potrebbero facilitare la crescita del fungo “colpevole”, ovvero della malassezia furfur.

Per di più, i capelli devono essere pettinati tramite l’utilizzo di una spazzola a setole morbide, ed evitare di sfregare le croste. Invece, nei casi peggiori, in cui l’irritazione è severa e il bambino lamenta prurito, è utile adoperare le adeguate soluzioni consigliate dal pediatra.

Inoltre, la crosta lattea, potrebbe ripresentarsi durante il periodo della pubertà, ovvero ci riferiamo a un lasso di tempo in cui l’iperproduzione di sebo è collegata alla caratteristica situazione ormonale. C’è da dire che spesso la dermatite seborroica si confonde con la dermatite atopica, anche se in realtà sono due tipologie di malattie completamente differenti e non correlate tra di loro: per qesto motivo è sempre consigliabile rivolgersi al medico o al pediatra in modo da comprendere se vi sono delle ulteriori problematiche correlate alla dermatite.